Ayurveda – medicina tradizionale in India

Published On: 24 Luglio 2020|
Print Friendly, PDF & Email

L’Ayurveda è una disciplina nata in India migliaia di anni fa orientata verso l’equilibrio fisico psichico e spirituale dell’uomo e non solo come medicina olistica come si è portati a credere in occidente, infatti Ayurveda deriva dai termini in sanscrito Ayu “vita” e Veda “conoscenza” e non sta altro che a significare “la conoscenza della vita”.

In accordo con la religione induista la vita va gestita secondo i 4 principi: Dharma (virtù da seguire, “dovere”), Artha (ricchezza della comprensione, benessere/prosperità), Kama (felicità), Moksha (libertà/illuminazione).

L’Ayurveda è concepito sull’equilibrio delle tre energie vitali Tridosha, termine che deriva dal sanscrito Tri (tre) e Dosha (costituzione), che rappresentano la costituzione fisico/spirituale individuale, ovvero Vata, Pita e Kapha:

  • Vata governa il movimento ed ha la predominanza degli elementi spazio e aria
  • Pitta governa il metabolismo ed ha la predominanza degli elementi fuoco e acqua
  • Kapha governa la coesione, crea la struttura del corpo ed ha la predominanza degli elementi acqua e terra.

L’ equilibrio può essere mantenuto da:

  • una corretta dieta
  • una attività fisica adeguata
  • una corretta eliminazione delle scorie dal nostro corpo
  • la consapevolezza della nostra vita, delle nostre scelte e del nostro stato della salute
  • la cura dell’ambiente in cui viviamo
  • la cura quotidiana e il buon uso dei nostri organi di senso

La cura Ayurvedica si sviluppa attraverso:

  • Il massaggio ayurvedico (Abyangam)
  • Lo Yoga, Yoga-terapia, respirazione controllata, concentrazione e meditazione
  • Rimedi Ayurvedici e l’uso di prodotti naturali a base di erbe
  • Trattamenti per la depurazione dell’organismo (Panchakarma)
  • Trattamenti per il ringiovanimento generale delle cellule (Rasayana)
  • Trattamenti per la bellezza interiore (Soundryam)
  • Una alimentazione equilibrata secondo la costituzione individuale e della predominanza del dosha.

Soggiorno Ayurvedico

Il Kerala conta di un cospicuo numero di cliniche ayurvediche specializzate, da non confondere però con i beach resort che offrono all’ interno delle loro SPA trattamenti ayurvedici, per lo più massaggi al solo fine di rilassamento del corpo.

Un soggiorno in una clinica ayurvedica, spesso situata nei pressi della spiaggia e dall’aspetto di un resort, è da considerarsi come un periodo terapeutico atto al ritrovamento dell’equilibrio psicofisico soprattutto se si è sofferenti di malattie psicosomatiche, come ad esempio le malattie della pelle.

Per questo motivo il soggiorno minimo non può essere inferiore ad una settimana l’ideale dai 10 ai 15 giorni. Un medico ayurveda dopo una lunga e approfondita visita (è necessario anche un recente esame del sangue) determinerà il dosha (Vata Pitta Kapa) predominante e la dieta da seguire (puramente vegetariana), un ulteriore breve visita quotidiana stabilirà i trattamenti o massaggi con oli da eseguire (2 ore ogni giorno).

Di corollario vi sono lezioni di Yoga all’alba e pomeriggio unite a lezioni di meditazione.


Se  siete interessati a scoprire qual’è il vostro dosha  può aiutarvi il seguente link: Scoprite la vostra costituzione